Vini

Morellino di Scansano

Descrizione

La base del Morellino Podere 414, pressoché unico vino aziendale è costituita dall'85% di Sangiovese accompagnato da un 5% di Ciliegiolo, vitigno autoctono particolarmente prezioso nel dare freschezza e "territorialità"; alicante allevato ad alberello per conferire una impronta mediterranea, speziata ed intensa e dal 3% di Colorino.

Questo Morellino, porta in se tutto il carattere della Maremma, impetuoso ad un primo approccio e comunque generoso nel colore, negli aromi e nel corpo, come il territorio e le persone che lo originano.

Caratteristiche

Data vendemmia: inizio raccolta al 17 settembre 2014, fine raccolta al 16 ottobre 2014.
Raccolta manuale di tutte le uve.

Vigneto: 22 ettari in conduzione biologica certificata da ICEA. Tutti i vigneti sono allevati con il criterio delle alte densità di impianto (circa 6500 ceppi/ha), la forma di allevamento prevalente è il doppio Guyot con alcuni appezzamenti ad alberello.

Uve: 85% Sangiovese, 15% altri vitigni complementari (Ciliegiolo, Colorino, Alicante, Sirah).

Vinificazione: avviene, con metodologia tradizionale, in moderne vasche di cemento e tinelli tronco conici di legno di piccole dimensioni, lieviti autoctoni (pied de cuve), prolungati tempi di macerazione sulle bucce (15-20 giorni) a temperature di 27-29°C. L’estrazione dei polifenoli è ottenuta tramite frequenti rimontaggi alternati a délestages con interventi esclusivamente manuali. Fra le altre pratiche enologiche sono da includere la macerazione carbonica prefermentativa su varietà precoci come il Ciliegiolo e appassimento su pianta per le verietà idonee (Alicante).

Maturazione ed affinamento: Tutto il vino viene passato in legno per 12 mesi in botti di piccola dimensione (25 hl) e tonneaux con turno di 5 anni.

Data imbottigliamento: marzo 2016.

Numero bottiglie: circa 114.000.

Longevità annata 2013: 8-10 anni.

Dati analitici: alcool 13,50;  acidità totale 5,40 g/l ; estratto netto 29,00 g/l; zuccheri  0,40 g/l.

Analisi organolettica: rosso rubino intenso, profumo caratterizzato da aromi primari di frutta matura che si integrano con percezioni secondarie di tono speziato, discreto il complemento della nota legnosa. Al palato mostra ampiezza, spalla e rotondità conferita dalla docilità dei tannini, in bocca è netto grazie ad una sostenuta acidità. L’obbiettivo preposto per questo vino si finalizza nella creazione di una bevanda che nobiliti, grazie alle sue peculiarità di armonia e raffinatezza, il pasto rendendolo più piacevole e fluente.

Di seguito la scheda scaricabile.